image image image image image
Con il boomerang stai all'aria aperta
Costruitevi il vostro boomerang: è emozionante!
Boomerang: sempre in aria
Never stop boomerang!
Boomerang con te

appuntamenti-01

classifiche-01

boomit2-01

Società Italiana Boomerang Sportivo

Costruire e lanciare boomerang per divertimento o per sport...

La SIBS raccoglie i lanciatori e appassionati di boomerang italiani e fa parte della IFBA "International Federation of Boomerang Association". SIBS organizza tornei, dimostrazioni di boomerang e si propone di promuovere e diffondere la pratica di questa attività. Qui trovi informazioni sulla nostra associazione e sulle attività organizzate da noi, ma, soprattutto, potrai scoprire come lanciare e costruire il tuo boomerang.


Venerdì, 01 Giugno 2012 10:01

Torneo Nazionale Roma 2012

In alto da sinistra: René, Francesco, Davide, Alessandro, Andrea, Alejandro, Eduardo. In basso: Ruedi, Maurizio, Gianni, Antonio, Renato Claudio In alto da sinistra: René, Francesco, Davide, Alessandro, Andrea, Alejandro, Eduardo. In basso: Ruedi, Maurizio, Gianni, Antonio, Renato Claudio

Roma 26-27 Maggio 2012, al parco della Caffarella, vicini al tracciato dell'Appia antica a Roma, ci siamo ritrovati per il 19+1 esimo torneo di boomerang della capitale! Maurizio, Francesco, Gianni e le pazienti famiglie con amici anche quest'anno hanno organizzato l'amato appuntamento romano. L'organizzazione ormai va come un orologio svizzero, ciononostante dopo tanti anni Maurizio continua ad essere preoccupato, pur organizzando sempre tutto bene. Quest'anno la partecipazione è salita leggermente rispetto alla scorsa edizione. Oltre agli affezionati lanciatori italiani abbiamo avuto il piacere di conoscere Eduardo arrivato dal Brasile che alcuni di noi sperano di rivedere in occasione dei campionati mondiali a Ottobre a San Paolo. Alejandro Palacio dalla Spagna è tornato a Roma dopo qualche anno, mentre per Ruedi e René si tratta della ennesima partecipazione consecutiva.

Francesco è il "padrone del torneo" scandisce Maurizio, e allora tutti a chiedere al sig. Rossi "a che ora si comincia?", "con cosa si comincia?". Quest'anno tutti i lanciatori sono arrivati in città il venerdì consentendo di iniziare le gare, udite udite, la mattina presto! Non troppo presto visto che le strade di Roma creano difficoltà anche ai romani, il Claudio tassista assieme ad Antonio e Renato ne hanno fatto le spese. Divisi in tre gruppi abbiamo iniziato presto con Accuracy, vinta da Andrea (la prima volta dal 2003 probabilmente) che dopo la disastrosa (è un eufemismo) prestazione del torneo di Besançon fa 89 punti. Le condizioni del vento peggiorano e per i due gruppi seguenti si fa tutto più difficile, chiedere allo sventurato Renato in caso di dubbi. Per l'Australian Round il campo di Roma è sempre stato difficile da capire e ne fa le spese l'intero primo gruppo di lanciatori (Maurizio, Antonio Francesco e Gianni) che in modi completamente diversi e avendo non poche difficoltà piazzano risultati vicinissimi tra loro ma ahi loro sotto i 40 punti. Le condizioni si stabilizzano e la spunta di nuovo Andrea Sgattoni con 81 punti.

Pizza a pranzo! Non verremmo a Roma se non sapessimo di trovarla ottima anche quest'anno! Pausa meritata per tutti che si abbuffano per bene mangiando anche più del necessario prima dell'accoppiata Fast-Catch + Endurance. In entrambe le discipline Alejandro Palacio mette tutti in riga, solidissimo nella prima manche di velocità è già primo e si può permettere di rischiare molto nella seconda, ma il vento non lo assiste. In endurance Alejo sfrutta bene il sopraggiungere della calma pomeridiana e sbaglia solo il primo lancio: 55 prese e lascia il secondo 10 prese dietro, complimenti! Il primo giorno si conclude presto, il tempo comincia a peggiorare ma quattro matti (Andrea, Alessandro, Alejandro e Davide) decidono di costringere tutti ad aspettare per fare un round di Team Relay: tutti pronti con boomerang da vento leggero, pronti via e arriva il temporale. Sul campo si affacciano nuvole nere come la pece e mentre finiscono registrati su video, i quattro si producono in improbabili lanci in balia del vento che costringono a correre come, come... come, difficile trovare la parola giusta. Dopo la penosa prestazione di gruppo, ridendo, chi più chi meno, ci si prepara per scappare dalla pioggia che però è più veloce e ripaga l'aridire dei 4 e degli sventurati amici ad una leggera sciacquata.

La cena a casa di Maurizio è una certezza, io ammetto di aspettarla dal venerdì sera, quindi ho poco da dire se non grazie dell'ospitalità e della cucina. E' sempre bello trovarsi a cena nel giardino di casa Saba con l'accoglienza dei sorrisi di Stefania e qualche presa in giro tra amici del boomerang.

Dopo una bella dormita, la domenica mattina ci accoglie un cielo senza nemmeno una nuvola ed un vento molto "romano", il tutto apparecchiato per la gara di MTA. Come da copione le cose non sono facili. Ruedi durante il riscaldamento perde un bel boomerang che se ne vola via, Andrea decide di non essere da meno si fa portare via da una termica e dal vento un bell'mta. La gara è segnata da qualche bella termica e altrettante folate di vento da direzioni molto variabili. Con uno splendido lancio Alessandro si aggiudica la gara con un volo di poco meno di 48 secondi, beffando René di soli 13 centesimi. Ruedi fa una splendida gara sfiorando il terzo posto mancando la soglia dei 40 secondi per poco. La gioia per la bella prestazione viene subito rovinata, perché con un quinto ottimo lancio Ruedi vede letteralmente decollare uno splendido mta composito (ormai quasi unico esemplare da mancino) che dopo più di 3 minuti di volo diventa un puntino invisibile e imprendibile.

Ormai tutti verso la fine delle riserve di energie ci prepariamo per l'ultima gara prima del meritato riposo ehm, pranzo. Alessandro si presenta come sempre molto concentrato e si produce in una splendida prestazione: comincia rischiando sulla semplice "destra pulita" ma continua alla grande fino a prodursi in una incredibile accoppiata di prese durante il doubling: "una mano dietro la schiena" e "una mano sotto le gambe" riuscite perfettamente dopo una folle rincorsa dei boomerang in balia di un lancio poco felice e di una bel venticello, saranno arrivati sulla linea dei 50. Senza perdere la concentrazione Alessandro raggiunge i 100 punti fermandosi a 126 e stabilendo il nuovo record italiano (precedente 114 sempre di Alessandro).

Rinfrancati dalla fine delle proprie fatiche i 13 lanciatori si producono in una grande prestazione a tavola, finalmente sotto il gazebo dopo il tanto sole della mattinata. Davide dopo una la bella gara di Trick Catch si rilassa a modo suo con la sua specialità: la meliziosa! Con grande calma ci si avvia ai saluti dopo la premiazione che vede ai primi tre posti rispettivamente Andrea Sgattoni, Alejandro Palacio e Alessandro Benedetti. Dopo i ringraziamenti, davvero di cuore, agli organizzatori e ai loro aiutanti auguriamo a tutti di rivederci presto al prossimo torneo.

In allegato i risultati Excel del torneo mentre la classifica si può consultare direttamente qui.

Letto 6417 volte Ultima modifica il Sabato, 02 Giugno 2012 18:27

Video

2 commenti

  • Link al commento Administrator Sabato, 03 Novembre 2012 15:27 inviato da Administrator

    Ciao Ascanio,
    hai perfettamente ragione, forse avremmo dovuto commentare meglio di cosa si tratta.
    Alla fine di questo torneo abbiamo tentato un allenamento per la gara di Team Relay in vista dei mondiali in Brasile. Tra quando abbiamo provato i boomerang e quando abbiamo cominciato è arrivata una bufera di vento mai vista e ci siamo ritrovati con i boomerang sbagliati e pochissimo tempo prima che arrivasse la pioggia. Abbiamo girato il video per mostrarlo ad alcuni compagni di squadra, ma rivedendolo lo abbiamo trovato così ridicolo che ci ho messo sotto la musica di benny hill.
    Non voleva essere un video istruttivo, solo chiudere in modo comico appunto, la cronaca di quei due giorni :)
    Ciao

  • Link al commento Capato Ascanio Venerdì, 08 Giugno 2012 15:29 inviato da Capato Ascanio

    Uno tra i più brutti video di boomerang!!! Non si capisce niente, magari voi che l'avete girato..forse, ma uno che vede un video clip del genere pensa a delle comiche. Ciao

Devi effettuare il login per inviare commenti