lanciare-NEWillustrazione

costruire-NEWillustrazione

progetti-NEWillustrazione



Lanciare un boomerang non è difficile ma gli accorgimenti possono essere numerosi, le descrizioni sono spesso lunghe e un pò prolisse, non fatevi intimidire. Ricordate sempre che il segreto è la pratica ed il divertimento. Con la pratica, la fantasia e gli esperimenti sul campo si trovano nuove soluzioni che rendono divertente ed efficiente il volo dei boomerang.

IMPUGNATURA


Boomerang per "destri" ai destri per mancini ai mancini!

Detto questo, impugna il boomerang da una delle estremità mantenendo la parte piatta (o non colorata) a destra (sinistra se per mancini). La scelta della "pala" (o ala) e dell'impugnatura è soggettiva e dipende da cosa risulta più comodo. Le impugnature preferite dai lanciatori sono due:

a pinza pinch grip
"come una matita"
con un dito o due davanti

 

LAYOVER (ANGOLO RISPETTO AL TERRENO)



Layover è una parola inglese usata per indicare l'angolo di inclinazione del boomerang rispetto al terreno. Tutti i boomerang (a parte pochissimi per competizioni particolari) al momento del rilascio devono essere quasi verticali (perpendicolari rispetto al terreno). L'angolo di layover non deve mai superare i 30°-35° rispetto al terreno. Appene lanciato il boomerang deve ruotare su se stesso su un piano quasi verticale con la parte alta che ruota in avanti. E' molto importante non lanciare con troppo layover. Il boomerang non deve essere mai tirato orizzontale, altrimenti inizia a volare simile ad un frisbee per poi salire improvvisamente e precipitare pericolosamente con il rischi di rompersi.

ELEVAZIONE (ANGOLO RISPETTO ALL'ORIZZONTE)



Punta un oggetto all'orizzonte o poco sopra come un albero o il tetto di una casa in lontananza, mira e lancia in quella direzione. A parte pochi boomerang (come gli "MTA" boomerang per un particolare tipo di competizione) non si lancia mai verso l'alto.



DIREZIONE RISPETTO AL VENTO

AlVento
Cercando di evitare giornate troppo ventose (se non si è esperti diventa difficile), prima di fare il primo lancio della giornata è bene controllare la direzione del vento, ad esempio lasciando cadere qualche filo d'erba. Con il vento che soffia in faccia si lancia verso destra (sinistra per i mancini) di circa 45° (o più). Quasto angolo dipende dal boomerang usato e dal tipo di lancio ma rimane quasi sempre tra 90° e 45°.

LANCIO!

-mira poco sopra l'orizzonte -inclinati leggermente all'indietro come se dovessi lanciare una pallina o un sasso, piegando però anche il polso all'indietro. -lancia accompagnando il movimento del braccio con il corpo e poco prima del rilascio dai un bel colpo di polso come se avessi una frusta. Il movimento del polso imprime rotazione che è più importante della potenza data dalla spalla. Impugna fermamente il boomerang durante il lancio
 

     

stai attento che il boomerang al momento del lancio sia quasi verticale: non esagerare con il layover.

PRESA

Dopo un po' di lanci, quando si comincia a capire come si comporta il boomerang, si può tentare la presa evitando di fare tentativi disperati su ritorni veloci e imprevedibili. Se ben lanciato un boomerang dovrebbe tornare abbastanza dolcemente (i boomerang per il "fast-catch" da questo orecchio non ci sentono), tieni le mani in avanti, una sopra e una sotto non troppo distanziate, quando arriva chiudile come un "sandwich"."a pinza":