Società Italiana Boomerang Sportivo

Per registrarsi inviare una e-mail all'indirizzo cerchinelverde<chiocciola>gmail<punto>com specificando lo username scelto.
Oggi è 21 giu 2018, 15:21

Tutti gli orari sono UTC +1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: pale del boomerang
MessaggioInviato: 25 ott 2014, 15:08 
Non connesso

Iscritto il: 05 giu 2013, 08:47
Messaggi: 40
Località: guidizzolo mantova
.....ciao a tutti da Enos ....mi rifaccio sentire dopo un pò di tempo.....con una semplice domandina su B. tripala.....un tripala ha le pale tutte a 120 gradi esatti o di proposito una odue o tutte e trè possono essere (..sfasate..) o se vogliamo asimmetriche fra loro ...e anche con una pala leggermente più lunga delle altre.......che cosa può cambiare nel volo del B. ..........sono errori nel piano del disegno o sono modifiche mirate a migliorare le prestazioni stesse del B. in certe situazioni e o gare .......buoni lanci a tutti.....


Top
 Profilo E-mail  
 
 Oggetto del messaggio: Re: pale del boomerang
MessaggioInviato: 26 ott 2014, 17:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11 ott 2006, 19:19
Messaggi: 714
Località: Pistoia, Tuscany, Italy
enos ha scritto:
.....ciao a tutti da Enos ....mi rifaccio sentire dopo un pò di tempo.....con una semplice domandina su B. tripala.....un tripala ha le pale tutte a 120 gradi esatti o di proposito una odue o tutte e trè possono essere (..sfasate..) o se vogliamo asimmetriche fra loro ...e anche con una pala leggermente più lunga delle altre.......che cosa può cambiare nel volo del B. ..........sono errori nel piano del disegno o sono modifiche mirate a migliorare le prestazioni stesse del B. in certe situazioni e o gare .......buoni lanci a tutti.....

Ciao, ben risentito.
Dico la mia... ci sono tripala che DA PROGETTO sono simmetrici e che in fase di costruzione a volte possono risultare un po' "storti" e ci sono tripala che sono nati per essere asimmetrici, tipo il Palm.

PERSONALMENTE ritengo che piccole differenze in fase di costruzione non influenzino il risultato finale di un boom, perlomeno ai miei livelli, ma potrebbe anche succedere che degli errori grossolani ti facciano ritrovare tra le mani un boom completamente diverso da quello che doveva uscire, qualche volta con risultati piacevolmente sorprendenti.

Non so purtroppo risponderti alla tua domanda "cosa può cambiare nel volo di un boomerang se si modifica il disegno di un tripala", per cui sarà meglio aspettare la risposta di qualche "Santone" del forum :wink:

_________________
Lanci sereni.

Giacomo/PT


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: pale del boomerang
MessaggioInviato: 27 ott 2014, 08:18 
Non connesso

Iscritto il: 05 giu 2013, 08:47
Messaggi: 40
Località: guidizzolo mantova
.....cia Draco un salutone da parte mia anche a tè .....ho avuto modo di scoprire questa asimmetria sovrapponendo la dima col b. finito così per controllare l esattezza dei profili .Da quì il mio dubbio sulla vera o casuale differenza di gradi nelle pale. Io quando faccio i miei b. parto come dà progetto ma con il profilo di una pala riportato esattamente a 120 gradi .Poi se casuale o fatto appositamente da chi ha ideato il b. per migliorarne le prestazioni o altro è questo che vorrei capire .Questo non perchè al mio livello possa portarmi a dei record ma semplicemente per capire se un b. si può migliorare anche tramite questa asimmetria delle pale (e o magari la differenza nella lunghezza delle stesse e in quale disciplina ha più influenza che un altra ....buoni lanci a tutti .....


Top
 Profilo E-mail  
 
 Oggetto del messaggio: Re: pale del boomerang
MessaggioInviato: 28 ott 2014, 11:39 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: 31 mar 2005, 13:25
Messaggi: 780
Località: San Donato Milanese
Ciao Enos, un grande piacere risentirti.
Allora, cerco di rispondere a questa tua domanda anche se non sono certo un santone ...
Avevo un bel quadripala, di betulla avio, una mia variazione (di inclinazione su tutte e 4 le pale) dell' Armony Fly di Plewinski, lo utilizzavo nella prima manche del fast catch e nell'endurance, lo lanciavo in piena forza, era veloce per i 3/4 del suo giro poi rallentava si spinava e mi tornava abbastanza docile. Eccezionale, anche in condizioni di vento medio/forte. Ma ... in una presa ... crack, via una pala. Funzionava quasi ancora bene (e già questo ti può dare l'idea della risposta alla tua domanda), ma era diventato un un po' troppo incostante, non tutti i lanci venivano allo stesso modo. L'ho rifatto, stesso materiale stessi profili, identico, ma ... niente, non funziona come il primo ... assolutamente ... perchè? Perchè sicuramente uguale non è, non sarò un costruttore di fino, anche questo è certo ... ma, quello che voglio dire è che non credo che certe variazioni siano fatte per ottenere prestazioni particolari che il costruttore voleva realizzare, al massimo potrebbe essere una idea realizzativa tutta da provare.
Alcune variazioni di lunghezza e forma, poi, hanno ottenuto l'effetto voluto, il Palm di Schuetz o lo Snake di Walberg ... per il resto ... si sperimenta e si vede l'effetto che fa' ...

ciao
antonio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: pale del boomerang
MessaggioInviato: 28 ott 2014, 12:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11 set 2014, 09:12
Messaggi: 86
Località: Genova
Buongiorno a tutti.
Antonio toglimi una curiosità se puoi :
sulle pale dell'armony fly ne avevi accentuato la curvatura oppure le avevi raddrizzate ? e i profili alari li avevi fatti uguali al progetto ?


Top
 Profilo E-mail  
 
 Oggetto del messaggio: Re: pale del boomerang
MessaggioInviato: 28 ott 2014, 15:02 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: 31 mar 2005, 13:25
Messaggi: 780
Località: San Donato Milanese
Ho accentuato la curvatura, per ritardare il più possibile il lay down, renderlo insomma più da fast catch. In questo caso è necessaria però una forza maggiore, soprattutto di spin ...

Non ti saprei dire sul profilo alare, non ricordo, in quanto ne avevo fatti un paio una decina d'anni fà, inizialmente accantonati, poi ripresi ed aggiustati.
La lavorazione iniziale sarà stata quella del progetto, ma poi gli aggiustamenti a colpi di lima e carta vetrata sul campo ci sono stati di certo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: pale del boomerang
MessaggioInviato: 29 ott 2014, 08:11 
Non connesso

Iscritto il: 05 giu 2013, 08:47
Messaggi: 40
Località: guidizzolo mantova
....ciao Antonio sempre disponibilissimo a richieste di aiuto.....allora da quanto mi hai detto qualcosa avevo già intuito , ma mi mancava qualche conferma in più. Io e Matteo stiamo cercando di mettere a punto B. da FC da usare in gare. Alcuni li ha lui, comperati , altri li ho costruiti io dai piani Kutek ,a parte la rilevanza che può avere quello che ti ho sopra esposto ,vorrei sapere se nel FC il volo ad altezza costante del B. è dovuto a quale lavorazione ,che cosa bisogna ritoccare per velocizzarlo ,che cosa quando chiude ,e ancora se cade a metà giro vuol dire che è troppo pesante ,per frenare la rotazione senza andare a scapito della velocità cosa consigli. buchi, elastici,muro,.........un B. da FC dovrebbe avere dei profili che una volta fatti sono permanenti almeno così dovrebbe essere perchè in gara non è che puoi fermarti a dargli diedro o incidenza perderesti tempo .......perciò intendo sono lavorazioni fisse .......insomma ti ho chiesto un pò di tutto sul FC ....fai tù per quanto riguarda le risposte da darmi ......più ne sò meglio è .......poi metterò tutto a frutto ti ringrazio della tua esperienza e della tua disponibilità alla prossima .....ciao Enos...


Top
 Profilo E-mail  
 
 Oggetto del messaggio: Re: pale del boomerang
MessaggioInviato: 29 ott 2014, 09:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11 set 2014, 09:12
Messaggi: 86
Località: Genova
Ciao Enos, che materiali usi per fc ?
Io ad esempio mi trovo molto bene con il polipropilene che è un po' più noioso da lavorare rispetto alla betulla ma più "regolabile" per le messe a punto prima dell'utilizzo.
Se il lancio è fatto bene il volo dovrebbe essere sempre ad altezza costante nei fc.
Io ho dei b da fc che a volte chiudono....per cui può essere che metto un elastico al centro , oppure do incidenza positiva , oppure cambio boomerang perchè per quel giorno li A non va bene e quindi uso B o C.
Quello che voglio dire è che per la mia esperienza non ho ancora trovato un boomerang che va bene sempre, ma come ho già accennato usando il polipropilene si ha la possibilità di regolarlo molto bene. Voglio che arriva più basso ,più alto , più frenato regolo diedro positivo, diedro negativo , incidenza positiva ( ma queste cose si sanno già ).
Poi volevo aggiungere che nel fc il boomerang va preso ! quindi sulla fase finale del volo un po di rotazione deve perderla perchè rischi di non prenderlo.
Non capisco cosa intendi per " boomerang troppo pesante ". Sono prototipi ? materiali, spessori ?


Top
 Profilo E-mail  
 
 Oggetto del messaggio: Re: pale del boomerang
MessaggioInviato: 29 ott 2014, 11:46 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11 set 2014, 09:12
Messaggi: 86
Località: Genova
Volevo aggiungere una cosa ma soprattutto vorrei un consiglio collegandomi al discorso dell'armony fly di Antonio.

Io ho un tripala semplice ( pale dritte ) in polipropilene sagomato e lavorato in maniera egregia da Alessandro.
L' ho voluto replicare sia con lo stesso materiale sia in betulla avio sia con un Darnell.( quindi i contorni sono per tutti perfetti e tutti uguali.. tanto che li posso sovrapporre uno sopra l'altro e non c'è una sbavatura nei contorni )
poi
Ho un Caramella ( tripala simile a quello sopra ma con le pale leggermente ricurve in avanti ) che ho costruito sia in polipropilene sia in betulla avio.
Ebbene :
I Caramella funzionano entrambi benissimo; il tripala semplice replicato in betulla avio non ne vuole sapere... nel senso che :
-all'ultimo perde tutta ( e ripeto tutta ) la rotazione e muore in terra. Ho provato a lavorare l'uscita ma non ho risolto molto( da 4 strati l'ho portato a 3 , quindi ha un muro 1,5 mm sull'uscita ).Si comporta cose se nell'ultimo quarto di giro incontrasse un fluido più denso anzichè incontrare aria !
- è short ( arriverà a 17 metri non di più )
Ho pensato di appiccicarci 0,80 gr per pala . Tiene la rotazione ma arriva nelle mie mani violento e pesante. Per la distanza forse acquista un po ma non mi piace.

Questo per dire che non so come risolverla . Potrei lavorare ancora l'uscita portandola a 1 mm ( 2 strati ) ma non so se faccio bene e vorrei un consiglio.
Mi chiedo com'è possibile che quello in betulla , uguale al polipropilene ,ugule al darnell , non sia riuscito ? ma di tanto ! mica di poco !!!!!


Top
 Profilo E-mail  
 
 Oggetto del messaggio: Re: pale del boomerang
MessaggioInviato: 29 ott 2014, 15:53 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: 31 mar 2005, 13:25
Messaggi: 780
Località: San Donato Milanese
enos ha scritto:
....ciao Antonio sempre disponibilissimo a richieste di aiuto.....allora da quanto mi hai detto qualcosa avevo già intuito , ma mi mancava qualche conferma in più. Io e Matteo stiamo cercando di mettere a punto B. da FC da usare in gare. Alcuni li ha lui, comperati , altri li ho costruiti io dai piani Kutek ,a parte la rilevanza che può avere quello che ti ho sopra esposto ,vorrei sapere se nel FC il volo ad altezza costante del B. è dovuto a quale lavorazione ,che cosa bisogna ritoccare per velocizzarlo ,che cosa quando chiude ,e ancora se cade a metà giro vuol dire che è troppo pesante ,per frenare la rotazione senza andare a scapito della velocità cosa consigli. buchi, elastici,muro,.........un B. da FC dovrebbe avere dei profili che una volta fatti sono permanenti almeno così dovrebbe essere perchè in gara non è che puoi fermarti a dargli diedro o incidenza perderesti tempo .......perciò intendo sono lavorazioni fisse .......insomma ti ho chiesto un pò di tutto sul FC ....fai tù per quanto riguarda le risposte da darmi ......più ne sò meglio è .......poi metterò tutto a frutto ti ringrazio della tua esperienza e della tua disponibilità alla prossima .....ciao Enos...


Allora Enos, ti voglio dire subito che proprio per il fc le modifiche all'aerodinamica alare delle pale (di una essenzialmente) si fanno di solito proprio durante la gara, chiaramente principalmente nel minuto di prova prima del round. Gli spotter ti danno un feedback relativamente alla distanza (se un fc passa di ben 2 metri la linea dei 20 è chiaro che stà facendo troppa strada, è necessario accorciare almeno di un metro) e quindi è necessaria una piccola torsione di una pala per aumentare l'incidenza ...
Per quanto riguarda il volo basso di un fc, questo è determinato principalmente dal laydown attraverso forma e profilo. La forma è quella appunto della curvatura delle pale come avevo accennato nel post precedente, per il profilo è un po' più complicato e sinceramente poco chiaro a molti (me compreso).
Il laydown quasi azzerato (il b rimane praticamente verticale per tutto il giro) fa sì che se la forza del lancio non è alta il b cade senza completarlo. Anche la rotazione deve essere elevata, questo fa si che il fc riamne su', ma può anche determinare la prematura curvatura nella parte finale che t fà passare il b davanti.
Poi Enos, è inutile che ti stia a fare grandi trattati teorici, non sono mai stato un granchè in questa disciplina ...
ciao


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: pale del boomerang
MessaggioInviato: 29 ott 2014, 15:58 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: 31 mar 2005, 13:25
Messaggi: 780
Località: San Donato Milanese
Alessio ha scritto:
Volevo aggiungere una cosa ma soprattutto vorrei un consiglio collegandomi al discorso dell'armony fly di Antonio.

Io ho un tripala semplice ( pale dritte ) in polipropilene sagomato e lavorato in maniera egregia da Alessandro.
L' ho voluto replicare sia con lo stesso materiale sia in betulla avio sia con un Darnell.( quindi i contorni sono per tutti perfetti e tutti uguali.. tanto che li posso sovrapporre uno sopra l'altro e non c'è una sbavatura nei contorni )
poi
Ho un Caramella ( tripala simile a quello sopra ma con le pale leggermente ricurve in avanti ) che ho costruito sia in polipropilene sia in betulla avio.
Ebbene :
I Caramella funzionano entrambi benissimo; il tripala semplice replicato in betulla avio non ne vuole sapere... nel senso che :
-all'ultimo perde tutta ( e ripeto tutta ) la rotazione e muore in terra. Ho provato a lavorare l'uscita ma non ho risolto molto( da 4 strati l'ho portato a 3 , quindi ha un muro 1,5 mm sull'uscita ).Si comporta cose se nell'ultimo quarto di giro incontrasse un fluido più denso anzichè incontrare aria !
- è short ( arriverà a 17 metri non di più )
Ho pensato di appiccicarci 0,80 gr per pala . Tiene la rotazione ma arriva nelle mie mani violento e pesante. Per la distanza forse acquista un po ma non mi piace.

Questo per dire che non so come risolverla . Potrei lavorare ancora l'uscita portandola a 1 mm ( 2 strati ) ma non so se faccio bene e vorrei un consiglio.
Mi chiedo com'è possibile che quello in betulla , uguale al polipropilene ,ugule al darnell , non sia riuscito ? ma di tanto ! mica di poco !!!!!


Come dicevo qualche post fà, anche se li fai uguali in tutto e per tutto, non si comportano allo stesso modo ... quindi a maggior ragione se i materiali sono diversi.
Quello in betulla è forzatamente più rigido, i profili potranno essere perfettamente uguali e lle forme sovrapponibili con gli altri due, ma questi ultimi sono di plastica, naturalmente più flessibile e la deformazione anche minima delle pale incide moltissimo ...

ciao
antonio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: pale del boomerang
MessaggioInviato: 30 ott 2014, 08:13 
Non connesso

Iscritto il: 05 giu 2013, 08:47
Messaggi: 40
Località: guidizzolo mantova
...ciao a tutti Alessio e Antonio....tutto OK per quanto detto, il fatto è che io voglio capire, magari non c è nulla di più che provare e lì cominci a capire come dici giustamente tù. Però una cosa è certa un B. da fc deve perlomeno essere costante, cioè fare il più possibile lanci tutti uguali poi qualche correzione si può sempre dare .....ho capito anche che il B. và adattato al braccio che uno ha ,e al suo modo di tirare ...intanto qualcosa abbiamo imparato, piano piano si migliorerà sicuramente e i risultati ,pure...grazie a tutti ......buoni lanci ..............Enos...


Top
 Profilo E-mail  
 
 Oggetto del messaggio: Re: pale del boomerang
MessaggioInviato: 30 ott 2014, 09:14 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: 31 mar 2005, 13:25
Messaggi: 780
Località: San Donato Milanese
enos ha scritto:
...ciao a tutti Alessio e Antonio....tutto OK per quanto detto, il fatto è che io voglio capire, magari non c è nulla di più che provare e lì cominci a capire come dici giustamente tù. Però una cosa è certa un B. da fc deve perlomeno essere costante, cioè fare il più possibile lanci tutti uguali poi qualche correzione si può sempre dare .....ho capito anche che il B. và adattato al braccio che uno ha ,e al suo modo di tirare ...intanto qualcosa abbiamo imparato, piano piano si migliorerà sicuramente e i risultati ,pure...grazie a tutti ......buoni lanci ..............Enos...

Dici bene Enos, lanci tutti uguali, è una delle cose più difficili nel fc.
Alcune volte ti capita che nel minuto di prova, và tutto alla perfezione, lanci perfetti, veloci, bassi ... poi comincia la gara e già al primo lancio parte più in alto, o più a sinistra, o entrambe ... sarà la tensione, chissà, ma hai lanciato tu diversamente, non è il b. quello è fatto così come l'hai fatto ...
E' una questione che ciclicamente mi ritrovo a fare ... parliamo in continuazione dell'oggetto boomerang, forme, modelli, profili e materiali, come se tutto dipendesse solo da quello ... la componente più variabile ed incostante è quella più importante, più determinante, è la componente umana, ancora più variabile ed incostante del vento, l'amico/nemico di ogni boomeranghista.

Stamattina sono un po' zen, è necessario lavorare maggiormente su se stessi ... :mrgreen:

ciao
antonio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: pale del boomerang
MessaggioInviato: 30 ott 2014, 11:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11 set 2014, 09:12
Messaggi: 86
Località: Genova
Antonio è proprio vero ...
Il vero avversario è il proprio boomerang !
La componente emotiva non è da sottovalutare , ma credo che questa salti fuori solo nei tornei :mrgreen:
Io mi alleno spesso facendo 45 minuti/1 ora di endurance quasi ininterrottamente cambiando 3 o massimo 4 boomerang. In questo modo cerco di prendere confidenza con lo stesso b in svariate situazioni metereologiche. Lo scopo è lanciare sempre in maniera lineare , senza stare a vedere il cronometro ma comunque in maniera consecutiva e costante anche quando si comincia a sentire la stanchezza.
Poi la gara è la gara ! ma comunque le competizioni sportive in generale oltre che al puro divertimento servono anche a gestire le emozioni.


Top
 Profilo E-mail  
 
 Oggetto del messaggio: Re: pale del boomerang
MessaggioInviato: 30 ott 2014, 15:23 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: 15 giu 2005, 14:20
Messaggi: 447
Località: roma.it
condivido e rinforzo le opinioni di antonio.
Una prova a favore delle sue teorie è l'errore nella quinta presa del FC.
quando sei alla fine del round nell'ultimo tiro tendi a liberarti con un tiro che pensi speciale e spesso capita che lo sbagli, perchè è un tiro diverso dai precedenti.
quindi puntare a fare SEI prese e non cinque come se la quinta non fosse l'ultima.

Un'altra prova è data dalla capacità, a fine torneo, di lanciare boomerang che all'inizio sembrava non volassero.
c'è una differenza, nel nostro lancio, quando il braccio è freddo e quando è caldo e abituato allo sforzo, e non ce ne rendiamo conto.

ciao a tutti


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC +1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it