Società Italiana Boomerang Sportivo

Per registrarsi inviare una e-mail all'indirizzo cerchinelverde<chiocciola>gmail<punto>com specificando lo username scelto.
Oggi è 22 set 2018, 00:20

Tutti gli orari sono UTC +1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Il mio mini fuzzy
MessaggioInviato: 14 ago 2014, 13:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 01 lug 2014, 08:10
Messaggi: 74
Località: Regno Unito
Ciao a tutti,

ho costruito un fuzzy dai piani di rediboom. L'ho scalato per compensare lo spessore piu' piccolo: 3mm anziche' 4mm. Ho scelto rediboom perche' da qualche parte ho letto che andava meglio per un boom senza piombi. pso 20-25 grammi circa. non ho una bilancia con me. Se serve posso confermare da casa. Provero' a postare una foto.

Descrivo le mie impressioni in modo da avere consigli utili a migliorare il modo di usare il boom. Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensate. In fin dei conti non ho mai visto un fuzzy volare in prima persona...



Lancio

Non ho trovato istruzioni sul lancio. Sembra richiedere zero layover (intendo l'angolo dalla verticale, uso il termine inglese perche' mi sebra piu' conciso e diretto e immagino chiunque frequenti il forum sia abituato al termine); un minimo di layover lo fa impennare, forse dipende anche dal vento di cui parlero' in seguito.

45- 60 gradi dalla direzione del vento, dipendentemente dalla forza del vento.

Altezza orizzonte.



Traiettoria

Sui video ho visto che la traiettoria del fuzzy e' circolare piu' o meno all'altezza della testa del lanciatore . Confermate?

La mia traiettoria, quando riesco a lanciarlo con zero layover e verso l'orizzonte ha due comportamenti:
- lancio forte, il vento lo fa alzare e ritorna sopra la mia testa. Volo deciso, come fosse su dei binari.
- lancio leggero, il boom ritorna verso di me ma si ferma prima di raggiungermi. Il volo sembra incerto, dipendente dal vento, l'ho visto fare su e giu' come un'aereo che attraversa delle turbolenze.



Mie impressioni

A mio giudizio il boom si comporta bene, ha una bella traiettoria circolare. Probabilemnte ho lanciato con vento troppo forte per questo boom. Sono riuscito a riprenderlo ma il volo non mi convinceva, vedi lancio leggero di cui sopra. Mi sembrava richiedesse piu' forza per un volo piu' preciso. Pensavo che con vento piu' leggero potrei tirare forte e permettere al boom di completare il suo giro. Che ne pensate?


Ho appena guardato fuori dalla finestra e il vento sembra piu' leggero che in precedenza, spero mantenga fino alla pausa pranzo quando provero' a fare qualche lancio.


Il profilo di rediboom dice di limare un po' sotto al profilo di attacco. Io credo di avere limato meno di quanto consigliato. C'e' sempre tempo... Pensate possa influire?

La traiettoria non presenta hover (anche qui un termine conciso per esprimere un concetto, mi riferisco all'ultima fase della traiettoria di alcuni boom in cui rallentano e scendo ad 'elicottero'). Dai video che ho visto mi sembra il comportamento da apettarsi dal fuzzy. Giusto?

E adesso la parola al forum...

Grazie


Ultima modifica di feddozz su 14 ago 2014, 20:08, modificato 1 volte in totale.

Top
 Profilo E-mail  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il mio mini fuzzy
MessaggioInviato: 14 ago 2014, 16:05 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: 31 mar 2005, 13:25
Messaggi: 780
Località: San Donato Milanese
Ciao Vincenzo, a ri-benvenuto.

Allora, vediamo un po' ... potrai leggere se vuoi un po' qui un po' là nel forum che i piani di costruzione, se si vuole replicare il comportamento di un b., vanno rispettati su tutti gli aspetti. Non mi hai detto quale materiale hai utilizzato, è fondamentale!

Un altro errore molto comune è quello di scalare il piano in relazione allo spessore diverso del materiale (già quale?) che si sta' utilizzando.

Il fuzzy è uno dei b. più usati, ma sono sempre piombati e di spessore 4 o 5 millimetri, e raggiungono i 50 metri di distanza. Quindi non saprei proprio un fuzzy da 3 millimetri scalato in dimensioni, come possa comportarsi ...

Per non parlare del lancio che per me, è la parte fondamentale.

Gli angoli, alla verticale e al vento sono veramente difficili da determinare e da rispettare ...

Di più non saprei dirti ...

Di dove sei? Magari se sei vicino a qualcuno di noi , si potrebbe anche vedere di lanciare insieme ...

ciao
antonio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il mio mini fuzzy
MessaggioInviato: 15 ago 2014, 08:08 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 01 lug 2014, 08:10
Messaggi: 74
Località: Regno Unito
@ antonio - vivo in inghilterra, immagino sia difficile incontrarsi. So dell'incontro in Galles ma non ci posso andare, impegni di lavoro...

Ecco una foto


Allegati:
mio fuzzy reduced.jpg
mio fuzzy reduced.jpg [ 127.07 KiB | Osservato 4649 volte ]
Top
 Profilo E-mail  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il mio mini fuzzy
MessaggioInviato: 15 ago 2014, 11:32 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11 ott 2006, 19:19
Messaggi: 714
Località: Pistoia, Tuscany, Italy
Allora... SECONDO ME dovresti provare ad accentuare PER GRADI, UN PO' ALLA VOLTA il profilo di uscita sul gomito del boom. Il Fuzzy è un bipala anomalo, in quanto il gomito molto accentuato fa la funzione di una terza pala, con i giusti profili.

SEMPRE SECONDO ME inoltre un boom in legno di dimensioni ridotte non è poi così adatto al vento... prova a nastrarci sopra (o sotto) delle monetine per vedere che effetto che fanno.

_________________
Lanci sereni.

Giacomo/PT


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il mio mini fuzzy
MessaggioInviato: 15 ago 2014, 13:36 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 01 lug 2014, 08:10
Messaggi: 74
Località: Regno Unito
Draco ha scritto:
Allora... SECONDO ME dovresti provare ad accentuare PER GRADI, UN PO' ALLA VOLTA il profilo di uscita sul gomito del boom. Il Fuzzy è un bipala anomalo, in quanto il gomito molto accentuato fa la funzione di una terza pala, con i giusti profili.


Sono della stessa idea. Il gomito di rediboom e' un po' strano. Se confrontato con il piano di Sgatto una delle differenze principali e' proprio quella. Nello specifico, sgatto lo tratta come un terzo braccio, con coseguente bordo d'attacco e uscita; rediboom come un gomito di un bipala tradizionale. Avevo notato questa differenza e mi aveva incuriosito ma ho preferito cominciare con una riproduzione fedele del piano.

Inoltre, ho fatto un po' di ricerca. Su boomerang talk ho trovato un'utilissimo schemino sul tuning e risoluzione di vari problemi. Seguendo lo schema sembra devo accentuare i profili. Ovviamente se uno di questi manca come nel caso del gomito del mio boom, e' sicuramente quello da cui cominciare.

Draco ha scritto:
SEMPRE SECONDO ME inoltre un boom in legno di dimensioni ridotte non è poi così adatto al vento... prova a nastrarci sopra (o sotto) delle monetine per vedere che effetto che fanno.


Sono d'accordo con questa considerazione. Pero' avevo letto di qualcuno che aveva realizzato il fuzzy di 3mm scalato come ho fatto io. Quindi ho pensato valesse la pena provare.

Ho provato con le monetine e il volo e' molto bello e arriva molto lontano, come ci si puo' aspettare. Inoltre, sembra resistere meglio al vento. Di contro essendo lontano deve fare molta piu' strada per ritornare. Si ferma circa a meta' sul ritorno. Ancora secondo lo schemino sopra citato, la resistenza al vento migliora accentuando i profili. Quindi provero' sicuramente ad accentuare i profili.

Un'alternativa sarebbe quella di lasciarlo cosi' com'e' e provarlo con zero vento. Immagino avrebbe un volo molto bello. Ma qui dove vivo e' difficile trovare una giornata con poco vento, specialmente con l'inverno alle porte (lo so che in Italia e' piena estate ma qui e' diverso). E so che non resistero' senza mettere mani sul boom e modificarlo.

Ciao e grazie!


Top
 Profilo E-mail  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il mio mini fuzzy
MessaggioInviato: 16 ago 2014, 10:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11 ott 2006, 19:19
Messaggi: 714
Località: Pistoia, Tuscany, Italy
feddozz ha scritto:
Un'alternativa sarebbe quella di lasciarlo cosi' com'e' e provarlo con zero vento. Immagino avrebbe un volo molto bello. Ma qui dove vivo e' difficile trovare una giornata con poco vento, specialmente con l'inverno alle porte (lo so che in Italia e' piena estate ma qui e' diverso). E so che non resistero' senza mettere mani sul boom e modificarlo.

Ciao e grazie!


Puoi sempre rifarne uno gemello "laboratorio" e farci tutte le prove che ti vengono in mente.
Poi, se vorrai, potrai modificare anche l'altro.

Probabilmente lo schemino che hai trovato su boomerang talk è lo stesso che trovi nelle pagine finali di "quel" libro di cui parlavamo.
Controlla e casomai valuta :wink:

Facci sapere!! 8)

P.S. Dove vivi di preciso?

_________________
Lanci sereni.

Giacomo/PT


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il mio mini fuzzy
MessaggioInviato: 17 ago 2014, 07:59 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 01 lug 2014, 08:10
Messaggi: 74
Località: Regno Unito
Draco ha scritto:
Puoi sempre rifarne uno gemello "laboratorio" e farci tutte le prove che ti vengono in mente.
Poi, se vorrai, potrai modificare anche l'altro.
Facci sapere!! 8)
P.S. Dove vivi di preciso?


Non ho molto materiale. Dovro' procurarmene altro. A proposito, piccolo OT, dove prendete l'avio e qual'e' un prezzo ragionevole per il 4 e 5 mm?

Vivo in UK.

Grazie per il link!


Top
 Profilo E-mail  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il mio mini fuzzy
MessaggioInviato: 22 ago 2014, 14:33 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 01 lug 2014, 08:10
Messaggi: 74
Località: Regno Unito
Negli ultimi giorni il Mar del Nord mi ha graziato con vento molto calmo. Dopo aver arrotondato un po i profili d'attacco che erano un po troppo 'a muro' , ho accentuato leggermetne il profilo d'uscita del gomito e ho fatto dei lanci.

Lo lancio con angolo di polso zero e a circa 45 gradi dl vento. Sono riuscito ad ottenere ritorni consistenti. Volo basso, circolare e ritorno preciso. Mi ha dato molta soddisfazione.

L'unica pecca sta nel fatto che devo lanciare a piena potenza per ottenere un volo completo. Ho l'impressione che il boom abbia poca portanza, plana poco e non rallenta a fine volo. Arriva orizzontale e veloce.

Dal post precedente ho solo accentuato leggermentne il profilo d'uscita del gomito. Come dicevo al momento ha un lieve angolo di diedro negativo. Vorrei sapere se qualcuno sa se aggiungere un diedro positivo mi permetterebbe di lanciare con meno potenza e far planare un po di piu' il fuzzy.
Magari il nostro guru del fuzzy ne sa qualcosa...
o magari siete tutti in vacanza :-)


Top
 Profilo E-mail  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il mio mini fuzzy
MessaggioInviato: 22 ago 2014, 17:26 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: 31 mar 2005, 13:25
Messaggi: 780
Località: San Donato Milanese
Non so' a chi ti riferisci come "guru del fuzzy" ... comunque, come legge generale diedro positivo vuol dire volo più alto, e maggiore planata, come dici tu ... per contro la distanza diminuisce un po' ... e potrebbe passarti davanti.

ciao
antonio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il mio mini fuzzy
MessaggioInviato: 25 ago 2014, 09:42 
Non connesso

Iscritto il: 07 gen 2013, 14:24
Messaggi: 130
Località: Prato
In collegamento a questa discussione vorrei chiedere: se costruisco un fuzzy spessore 5mm cambiano le dimensioni rispetto a un fuzzy 4mm?

_________________
Flying High Again

Lore


Top
 Profilo E-mail  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il mio mini fuzzy
MessaggioInviato: 25 ago 2014, 14:56 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: 31 mar 2005, 13:25
Messaggi: 780
Località: San Donato Milanese
Credo esista un piano per il fuzzy da 5 mm, mi sembra che le dimensioni larghezza altezza sono le stesse, cambia invece la profilazione ovviamente che prevede , mi sembra una lavorazione più decisa per la parte sotto. Conviene ricercare il piano ... Kutek?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il mio mini fuzzy
MessaggioInviato: 25 ago 2014, 23:02 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11 ott 2006, 19:19
Messaggi: 714
Località: Pistoia, Tuscany, Italy
[quote="feddozz"]
Lo lancio con angolo di polso zero e a circa 45 gradi dl vento. Sono riuscito ad ottenere ritorni consistenti. Volo basso, circolare e ritorno preciso. Mi ha dato molta soddisfazione.
L'unica pecca sta nel fatto che devo lanciare a piena potenza per ottenere un volo completo. Ho l'impressione che il boom abbia poca portanza, plana poco e non rallenta a fine volo. Arriva orizzontale e veloce. [quote]

Non mi meraviglia il ritorno basso e veloce... in fondo originariamente era stato creato per il FastCatch 8) :wink:

_________________
Lanci sereni.

Giacomo/PT


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il mio mini fuzzy
MessaggioInviato: 26 ago 2014, 13:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 01 lug 2014, 08:10
Messaggi: 74
Località: Regno Unito
Sono riuscito a piegare il braccio principale. L'altro braccio ritorna sempre come prima, quindi al momento ha un braccio con diedro positivo e l'altro negativo.

Al momento non funziona per niente bene. E non ritorna piu'.
Faro' qualche altro tentativo.

Ho un unico dubbio, che magari sara' fugato non appena riesco a piegare il dingle. Se il fuzzy si comporta come un tripala, non e' che richiede diedro negativo? Vale la pena sperimentare.

@ Draco. I libri che mi hai linkato mi hanno illuminato, grazie.


Top
 Profilo E-mail  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il mio mini fuzzy
MessaggioInviato: 26 ago 2014, 13:36 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 01 lug 2014, 08:10
Messaggi: 74
Località: Regno Unito
toxboe ha scritto:
In collegamento a questa discussione vorrei chiedere: se costruisco un fuzzy spessore 5mm cambiano le dimensioni rispetto a un fuzzy 4mm?


Su boomerang talk c'e' una tabella per scalare i piani. L'aspetto piu' interessante secndo questa tabella, perche' contro intuitivo, e' che quando si passa ad uno spessore maggiore il boom deve essere rimpicciolito e viceversa. E quindi ho sbagliato alla grande. Di contro il boom funziona, quindi ritengo di aver fatto un esperimento significativo.

Riflettendoci la cosa ha senso. Uno spessore piu' piccolo con gli stessi profili da meno portanza e viceversa. Almeno io me lo spiego cosi'.

In generale, specialmente leggendo i libri di cui sopra, non ci sono limiti a realizzare un boom con uno spessore diverso. Di contro uno spessore diverso da quello indicato sicuramente richiedera' del tuning. E molto probabilmente dei profili diversi, dipendentemente dall'approccio scelto per il tuning.

A dirla tutta, leggendo ''Performance boomerangs'', ho capito che anche un boom fatto esattamente come da piano richiedera' del tuning perche' piccole variazioni (specialmente diedro e angolo di attacco), talvolta danno differenze molto significative. Soprattutto perche il legno presenta sempre piccole deformazioni.

Quindi il mio consiglio e' sperimenta. Secondo me, da neofita, ti dico che funzionera' anche da 5 mm. Certamente dipende da quello che vuoi ottenere. Di sicuro non otterrai le stesse performances.

Buona sperimentazione.


Top
 Profilo E-mail  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il mio mini fuzzy
MessaggioInviato: 26 ago 2014, 20:51 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 11 ott 2006, 19:19
Messaggi: 714
Località: Pistoia, Tuscany, Italy
feddozz ha scritto:
@ Draco. I libri che mi hai linkato mi hanno illuminato, grazie.


Figurati :wink: 8)

Piuttosto... mi passi il link alla tabella per scalare i piani per favore?? :mrgreen:

_________________
Lanci sereni.

Giacomo/PT


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC +1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it